CIAK, SI CAMBIA!  PERCHÉ LE PAURE SIANO SOLO DELLE COMPARSE E TU LA PROTAGONISTA 

Paure Cambiamento_ carol marketing

Basta, è ora di iniziare ad essere migliore!
Quante volte ti sei detto queste paroline magiche?
Tra il dire e il fare, però, c’è di mezzo il cambiare.

Il cambiamento è una delle cose che piu spaventa, al secondo posto magari dopo la dieta.
Scherzi a parte: cambiamento implica rivoluzione, non solo materiale, ma soprattutto mentale.
Non basta eliminare vecchie scartoffie per svuotare la mente e ripartire.
Fosse cosi facile saremmo tutti riciclatori seriali di carta.

Vediamo insieme di affrontare le paure più diffuse, sei con me?

1- PERDERE IL CONTROLLO

Al primo posto tra le paure del cambiamento, della rinascita, o della propria rivoluzione c’e sicuramente il doversi lasciare andare alla perdita del controllo.
Non sapere come andrà a finire, in un mondo pieno di spoiler, è davvero difficile ma non impossibile.
Non sapremo mai cosa può accadere tra cinque minuti, figuriamoci tra un anno.
Quindi come pensi di fare?
Stare in apnea convinti di risalire in superficie non è sempre conveniente, se non sai quanto rimarrai sott’acqua. A questo punto meglio organizzarsi, armarsi di bombole e gestire la cosa al meglio.

2- IL FATTORE FAMIGLIA

Al secondo posto porrei l’attenzione sul “fattore famiglia”, dove non intendo sicuramente lo sgravio economico, ma intendo la vera e propria schiera di familiari ma anche amici, che probabilmente, salvo rare eccezioni da tenersi molto strette, ti guarderebbero con un po’ di ansia nel vederti lasciare la famosa strada vecchia per quella nuova.
Quindi ti propongo: immaginati di guardarti dall’esterno, come se fossi un bambino, precisamente TU da bambino.
Cosa ti diresti? Ti scoraggeresti pensando all’infinità di cose che potrebbero andare male?
O penseresti che salendo sull’altalena potrai sentire l’aria sulla faccia, vedere il panorama da una nuova prospettiva, ridere a squarciagola? Scommetto che vedresti principalmente le potenzialità e meno i pessimismi.
L’importante è rimanere sempre realisti, ovviamente.

3- I SOLDI

Al terzo punto, non in ordine di importanza, il lato economico.
Hai fatto cosi fatica a trovare un lavoro, piuttosto che a racimolare un gruzzoletto. Sicuramente può spaventarti doverti rimettere in gioco anche da questo punto di vista.
Ma affidarsi a qualcuno che ha le mani in pasta sicuramente sarà utile e ti farà capire se ne vale la pena.
Non smettere di sognare, guarda in faccia il tuo sogno e capite insieme come muovervi.

Tutti, anche chi non lo ammette, hanno una o più paure nel lasciare il vecchio per il nuovo. Io stessa ad ogni nuovo passo pensando se stavo facendo la cosa giusta o una cavolata.

Quali sono le paure che non ti facevano dormire la notte prima di cambiare? O quelle che ti stanno frenando?

Per fare un passo avanti devi perdere l’equilibrio per un attimo, ho sentito dire.

 

Se ti è piaciuto l’articolo, ti potrà interessare anche quello dedicato a “Come affrontare le proprie paure e avere successo nel lavoro”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *