CHI SONO

Ciao!

Mi chiamo Carol e ho scelto di tirare fuori il mio sogno dal cassetto.

Fin da piccola ho voluto essere libera e di poter esprimere al meglio le mie capacità (tutti noi ne abbiamo qualcuna, dobbiamo solo scoprirle).

Da grande ho capito che solo facendo quello che mi riusciva meglio e in armonia con i mei valori sarei riuscita a sentirmi realizzata, ma questo é avvenuto solo dopo diversi fallimenti e delusioni.

Ora ti racconto…

PROFILO NUOVO

Prima di Carol Marketing

Uscita dall’università con due lauree, una umanistica e una economica, mi sono affacciata al mondo del lavoro con lo stesso entusiasmo di chi è pronto ad andare a conquistare il mondo.

Dopo una serie infinita di stage e contratti imbarazzanti sono riuscita a inserirmi in una multinazionale con sede a Milano, in cui ho iniziato a farmi le ossa nel mondo del marketing, dell’e-commerce e molto altro. Nei successivi anni ho lavorato per altre multinazionali o imprese di grandi dimensioni in cui la quotidianità era fatta di numeri e l’obiettivo finale era solo e unicamente di rendere ricca una società che già era ricca.

Il contatto umano era basso se non pessimo, le mie capacità erano usate solo per raggiungere fini che non sentivo miei e, purtroppo, a volte contro i miei ideali.

Una serie di eventi s-fortunati mi hanno costretta a fermarmi e  a riflettere: é questo quello che vuoi fare della tua vita? é questo quello che sognavi di diventare? ti senti realizzata?

Durissima la verità, una sberla in faccia. La risposta era NO a tutto!

Chiudere con il passato e ricominciare? Come? Da dove? Mille domande e una sola risposta: DA ME.

Così ho capitò che mi piaceva fare quello che facevo (promuovere un business, curarne l’immagine e la comunicazione, etc) e che potevo farlo alle mie condizioni, come per esempio, fornire strumenti a chi normalmente é fuori da questi logiche: i piccoli imprenditori e i freelance.

Ho iniziato così, in punta di piedi, un po’ come fanno i “nuovi” per paura di cadere. Dall’altra parte, ad allungarmi le braccia e darmi fiducia, ho trovato i miei primi “Clienti” che altro non erano persone-freelance come me che stavano iniziando o semplicemente avevano bisogno di mettere a fuoco alcuni aspetti della loro attività.

Mi sono seduta di fianco a loro, ho parlato da “persona”, dicendogli chi sono e cosa potevo offrirgli e loro mi hanno raccontato dei loro sogni, delle loro paure, delle difficoltà e a volte delusioni del loro business. Così abbiamo lavorato e insieme siamo riusciti ad arrivare ai loro obiettivi.

Ed é stato così che mi sono innamorata del mio nuovo lavoro!

cuore

7 cose per conoscermi meglio 

1. A chi mi chiede qual é la cosa che amo di più, non ho dubbi: “viaggiare”. La mia luna di miele l’ho fatta con lo zaino in spalla tra Giamaica, Cuba e Florida.

2. Il mio animale: il gatto. Ho sempre avuto fin da bambina un micio al mio fianco e tuttora, anche quando lavoro, sono in buona compagnia con la mia peste pelosa, Joy.

3. Ogni tanto preparo (e mangio) qualche piatto etnico, dal thai al messicano, anche se il mio preferito resta gnocchi fatti in casa.

Messico time!

Messico time!

4. Credo che Quentin Tarantino sia un genio! Adoro i suoi film al punto di anticipare le battute del fantastico “Pulp Fiction”.

La mia Joy

La mia Joy

5. Ho vissuto in diverse parti del mondo: Brasile, Portogallo, Germania, ma anche in alcune città italiane come Bologna, Forlì, Mantova.

6. Ho scritto e pubblicato un libro sul tema della responsabilità sociale di impresa, nello specifico uno studio comparato tra Italia e Portogallo.

7. Sia in estate che in inverno amo fare trekking nelle montagne circostanti: la mia ricompensa è la vista mozzafiato dall’alto.

Sono una persona molto socievole (tranne i primi 10 minuti appena sveglia).

Se ti va di conoscermi un po’ meglio, non esitare a contattarmi.

La prima colazione americana non si scorda mai

La prima colazione americana non si scorda mai